20 Ottobre 2020

Educare e accogliere in ambienti sicuri

01-10-2020 12:50 - Policy CSI-Diritti dei bambini e adolescenti
Minori «protetti» è il progetto Safe. Domani dalle ore 18 diretta sulla pagina Fb del Centro Sportivo Italiano. Webinar dal titolo «Educare e accogliere in ambienti sicuri. Per una Chiesa e una società dalla parte dei piccoli».

Safe è il progetto realizzato dal Csi con la Comunità Papa Giovanni XXIII, l'Azione Cattolica e il Dipartimento di Sociologia dell'Università di Bologna con il Cirvis (Centro Interdisciplinare di Ricerca sulle Vittime e la Sicurezza) e cofinanziato dall'Unione europea. Il progetto fino al 2021 combinerà analisi, sviluppo, formazione e sensibilizzazione, fornendo una solida base scientifica per le attività educative e di accoglienza con minori nella protezione sociale, e nello sport.
Secondo l'articolo 5 della Convenzione di Lanzarote occorre garantire un'adeguata consapevolezza e conoscenza della tematica tra le persone che hanno contatti regolari con i bambini nei diversi settori della società. Safe in Italia contribuirà all'attuazione di tale articolo tramite sessioni di formazione in 27 province di 13 regioni raggiungendo 1200 persone fra professionisti e volontari di organizzazioni religiose che hanno rapporti regolari con più di 46.300 bambini.
L'intento è di offrire agli associati delle organizzazioni promotrici un percorso formativo che permetta di riconoscere, segnalare e prevenire abusi nelle relazioni e negli ambienti di attività educativa e di accoglienza con minori di età e persone vulnerabili. Creare ambienti sicuri e relazioni interpersonali rispettose, affidabili e responsabili, diretti alla protezione sociale, alla ricreazione nello sport e nel tempo libero. La mission del Csi è educare attraverso lo sport, che da 76 anni lo fa con una particolare attenzione a bambini e adolescenti, come spiega il presidente Vittorio Bosio, del Csi Nazionale - perciò abbiamo scelto di partecipare al progetto Safe per la promozione della policy a tutela dell'infanzia e dell'adolescenza. Lo abbiamo fatto in squadra con due importanti partner del mondo cattolico, consapevoli di intraprendere azioni di monitoraggio su tutto il territorio nazionale istruendo adeguatamente formatori, allenatori e istruttori. In particolare quelli che lavorano negli oratori, nelle parrocchie, nei settori giovanili e nelle migliaia di nostre società sportive, per essere accanto ai più piccoli e alle loro famiglie.

L'Italia è deficitaria nell'applicazione dei diritti dei minori. È dovere di tutti lavorare perché questo vuoto venga colmato con più impegno e speranza.La diretta di domani ore 18, è trasmessa sulle pagine Facebook delle tre associazioni, un seminario online dedicato alla tutela dei minori sul tema “Educare e accogliere in ambienti sicuri. Per una Chiesa e una società dalla parte dei piccoli” interverranno Hans Zollner, della Pontificia Commissione Tutela minori, e Linda Ghisoni, sottosegretaria del dicastero per laici, famiglia e vita, moderati da Emanuela Vinai, coordinatrice del Servizio nazionale per la tutela minori della CEI. E' solo un primo passo del progetto Safe, che è rivolto alle organizzazioni religiose affinché integrino la politica di tutela dei minori come primo strumento di prevenzione nei confronti di ogni forma di abuso.

Da Avvenire 1/10/2020


altro articolo su Policy CSI >link ToscanaOggi
Documenti allegati
Dimensione: 634,49 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio